Webland 24

Il sito dove pubblicare i vostri articoli e comunicati stampa gratis!

Moda, Parei

Parei e nuove tendenze per il look da spiaggia

Il freddo dell’inverno sta per abbandonarci e con il bel tempo si può cominciare a pensare alle destinazioni estive.
Le persone che sceglieranno le mete marittime devono dunque cominciare a pensare al look e a cosa indossare sotto l’ombrellone.

Insieme, naturalmente, al costume il primo pensiero va ai parei, ovvero a quel capo d’abbigliamento derivante dalla celeberrima isola tahitiana, che corrisponde a un rettangolo dai disegni di tutti i tipi, che si può indossare avvolto intorno al corpo e che svolge anche la preziosa e comoda funzione di copricostume.

Il pareo, accanto al bikini, è di gran lunga il capo più tipicamente femminile, diventato famoso grazie a divi del grande schermo degli anni 50 e 60 come ad esempio la vamp Esther Williams.

Ma perché tanto successo? Il pareo regala a chi lo indossa un senso di libertà, e perché no anche di sensualità. Stavolta, a caldeggiare il ritorno di un capo mai caduto in disuso sono le stampe tropical e con ritratti animali e richiami etnici che ben si abbinano ai colori basilari dei costumi sportivo-eleganti.

I parei da sempre si fanno notare in spiaggia e i motivi principali sono spiegabili con le sensazioni della sicurezza e della libertà. Il pareo infatti è una sicurezza per le donne timide che non desiderano catturare troppo l’attenzione tra gli ombrelloni e al tempo stesso concede la sensazione di libertà, elicitando uno spirito vagamente zingaro.

Stampe batik, frange e lunghezze maxi: come sarà il pareo di quest’anno?
I parei a tinta unita certamente sono un classico, le stampe rendono qualunque look più vivace, ma oltre agli stampati colorati, di grande attualità, nella prossima estate è il pareo in versione pizzo quello più in grado di richiamarsi al gioco di seduzione aumentando l’effetto nudità.

Tuttavia gli abbinamenti non finiscono qui, come ad esempio i bikini neon, dai colori abbaglianti super trendy dell’estate, il pareo classico, con fiori dal gusto esotico, che costituisce un accostamento eccellente insieme a una bandana e a una borsa di paglia.

Non volendo sbagliare ecco suggerimento su cosa evitare. Prima regola: non mischiate le fantasie. A un bikini o costume intero con trame fantasia abbinate esclusivamente un pareo a tinta unita o viceversa, onde non rischiare l’effetto carnevale di Rio che è sempre in agguato.

Biggi Moda Mare propone la sua collezione di parei di produzione indonesiana di estrema qualità tra cui spicca il modello batik e geki.
Proenza Schouler propone una gonna pareo con stampa dal tono cobalto, con preponderanti presenze di chiazze nere e bianche. La trama leggerissima conferisce anche una nota esotica.
Un caleidoscopio di dipinti regna anche nei parei di Emilio Pucci il quale preferisce una palette cromatica estesa che varia dal lilla all’arancio passando per il giallo limone e l’azzurro cielo.
Il pareo di Eres si tinge di rosso con un originale fiocco da annodare ai fianchi.  Il pareo più romantico è proposto da Miguelina : colorazione bianca, con delicati ricami in pizzo.
Bianco e nero sono la scelta di base nel modello di La Perla: la stampa che richiama la fantasia zebrata lo rende molto sensuale. Il pattern black & white si rivede anche sul pareo di Mara Hoffmann dove si alterna a una moderna fantasia animalier.

Recommended