Webland 24

Il sito dove pubblicare i vostri articoli e comunicati stampa gratis!

Marketing e Comunicazione

Come fare pubblicità sui social network

I social media sono diventati un gigante del mercato della pubblicità digitale. Mai prima d’ora i marchi erano stati in grado di raggiungere i loro obiettivi in ​​modo così efficace. Ma, come molti di voi sanno, i social non sono tutti uguali in quanto non tutte le applicazioni vengono create allo stesso modo. Più nello specifico, non tutte le app ti aiuteranno a ottenere gli stessi risultati con il tuo pubblico.

Questo perché ogni piattaforma di social media è creata in modo univoco con un proprio scopo specifico. Ciò che funziona per un sito sarà intrinsecamente diverso dagli altri.

Analizziamo i social network principali:

Facebook:

Di tutte le piattaforme di social media, Facebook è il leader e ciò è vero indipendentemente da chi sia il tuo target di riferimento.

Con oltre 1,9 miliardi di utenti mensili, è quasi garantito che il tuo pubblico si annidi al suo interno. Facebook non solo porta più utenti mensili rispetto a qualsiasi altro canale, ma offre anche le maggiori opportunità pubblicitarie.

Gli annunci di Facebook ti consentono di raggiungere un pubblico molto più mirato di qualsiasi altra piattaforma. Questo perché Facebook recupera i dati dalle preferenze dell’utente dai suoi algoritmi. L’unico lato negativo della pubblicità di Facebook è la quantità di concorrenza. I suoi advertisers che utilizzano i suoi servizi pubblicitari sono così tanti che il costo del prezzo per clic (PPC) può essere in certi casi piuttosto elevato.

Twitter:

La bellezza di Twitter è facile da capire. È divertente. È diretto. È pubblicità che non sembra pubblicità. Ma la pubblicità su Twitter, purtroppo, non è delle più economiche e il costo medio per clic può superare il dollaro/euro. Un altro svantaggio di Twitter è che i tuoi tweet organici hanno una vita breve. Questo perché i tweet sono categorizzati cronologicamente e quindi dopo un pò sono destinati a perdersi nel mare dei nuovi tweet in arrivo. Ciò nonostante Twitter può essere uno strumento molto efficace per interagire con un pubblico. Di tutte le piattaforme di social media, Twitter è sicuramente il più colloquiale ed è infatti comunemente usato tra gli utenti quando si parla di marchi.Ecco perché Twitter è l’app più popolare per gli utenti che desiderano esprimere un reclamo o condividere un’esperienza positiva. Twitter ti consente di creare annunci per quanto segue:

  • follower e follower sponsorizzati,
  • maggiore coinvolgimento,
  • installazioni di app
  • e visite al sito web.

Instagram:

Ciò che rende Instagram unico è abbastanza ovvio: è una piattaforma di condivisione di immagini. Uno dei principali vantaggi della pubblicità attraverso Instagram è la sua partnership con Facebook con cui condivide anche il modo di creare e pubblicare post. Un aspetto da considerare è la demografia dell’app. Instagram  ha un bacino di utenti di circa 700 milioni ma tieni presente che l’età media è giovane dato che il 90% dei suoi utenti ha meno di 30 anni. Quindi, se il pubblico di destinazione non rientra in quella fascia, gli annunci pubblicitari potrebbero non essere adatti. Rispetto alle altre piattaforme di social media, Instagram ti consente di essere più creativo. Questo perché stai condividendo le immagini, che, sappiamo tutti, parlano più di mille parole. Puoi utilizzare queste immagini per aumentare la consapevolezza locale o i clic sul tuo sito web e anche promuovere installazioni di app o visualizzazioni di video.

Snapchat:

La pubblicità tramite Snapchat è diventata veramente monumentale. I marchi sono in grado di raggiungere il loro pubblico attraverso servizi basati sulla posizione, come Geotag. Inoltre, le “storie” di Snap sono la via perfetta per creare entusiasmo per un marchio. Offre ai consumatori uno sguardo dietro le quinte e vanta anche un mondo di opportunità. Alcuni marchi utilizzano storie Snapchat per creare giochi per gli utenti per giocare (e vincere premi reali). Ad esempio, potresti creare una caccia al tesoro da far seguire al tuo utente. Come Instagram, anche gli utenti di Snapchat sono di solito millennials, se questo non è il tuo target demografico, potrebbe essere meglio tralasciare questa piattaforma.

LinkedIn:

LinkedIn costituisce una delle opportunità pubblicitarie più popolari per le impres in quanto si rivolge a professionisti in settori selezionati. Le preferenze degli utenti di LinkedIn e il sistema di estrazione dei dati selezionano il tuo pubblico ma, nota dolente, il prezzo della pubblicità su questo social può essere caro, superando anche i 5 dollari/euro per clic. Non spaventarti troppo però perché l’investimento potrebbe rivelarsi particolarmente efficace dato che LinkedIn ha uno dei maggiori tassi di visibilità e di acquisto.
LinkedIn ti consente di pubblicare contenuti sponsorizzati, nonché annunci di testo per il traffico del sito web. Tieni sempre a mente che gli utenti di LinkedIn sono professionisti del settore. Se questo non soddisfa la tua nicchia, scegli un canale diverso.

Recommended

1 Comment

Leave a Comment